SOFTWARE TECNICO PROFESSIONALE
________________________
Home Curriculum
Messaggio
  • Direttiva EU sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie. Se continui la navigazione acconsenti al loro uso.

PDF Stampa E-mail

SINTESI DI ALCUNE ESPERIENZE DI LAVORO

 

Indagine archeologica finalizzata all’individuazione di strutture sepolte - Comune di Acquaviva Picena (AP).All’interno del Castello di Acquaviva Picena, nell’ambito del progetto di ricerca dell’Università di Bologna, sono state individuate delle strutture sepolte (murarie e pavimentate) con Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz.

Indagine archeologica finalizzata all’individuazione di strutture sepolte in località Piane di Falerone - Comune di Falerone (AP).Nell’ambito del progetto “Falerio Picenus – Le nuove ricerche archeologiche” si è effettuata una ricostruzione geometrica delle strutture sepolte, quali selciati, opere murarie, pavimentazioni etc. utilizzando il Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz.

Studio della chiesa dei S.S. Nicola e Ilario in località Casaregnano - Comune di Roccafluvione (AP). Per accertare la presenza di vuoti o cavità sottostanti la pavimentazione della Chiesa e per confermare l’esistenza di vecchie strutture tombali a volta è stato utilizzato il Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz.

Studio della chiesa di S. Angelo Magno di Ascoli Piceno (AP). Per accertare la presenza di tombe e di antiche strutture murarie sono state effettuate delle scansioni con Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz, sia all’interno che all’esterno del luogo di culto.

Studio della chiesa di S.S. Maria Assunta in località Venagrande - Comune di Ascoli Piceno (AP).Nell’ambito del progetto di consolidamento della Chiesa, l’indagine Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz ha permesso di determinare la sua tipologia fondale e di ricostruirne lo sviluppo planimetrico e quello in sezione.

Studio di un edificio sito in località Porto d’Ascoli - Comune di San Benedetto del Tronto (AP). In un edificio in fase di ultimazione, per una verifica in corso d’opera, con la tecnica del Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 1500 MHz, si è individuata la presenza di fasce in fibra di carbonio utilizzate per rinforzare le travi perimetrali a spessore in cemento armato.

Studio di un edificio di Grottammare (AP). In un edificio degli anni ’70 soggetto a modifiche strutturali, l’impossibilità di reperire il progetto originario è stata superata con un’indagine combinata: magnetometrica, con Ferroscan RV 10, e geofisica, con Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz, che ha permesso di accertare la tipologia e le dimensioni fondali nonché la presenza e le caratteristiche (numero, posizione e spessore) dei ferri di armatura delle travi e dei pilastri.

Determinazione della tipologia di fondazione e delle zone di umidita’ nella chiesa “Madonna delle Grazie” in località Venapiccola - Comune di Ascoli Piceno (AP). Nell’ambito del progetto di consolidamento della Chiesa, l’indagine Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz ha permesso di determinare la sua tipologia fondale e delle zone di umidità.

Studio di Corropoli (TE). La presenza di sottoservizi che determinavano infiltrazioni in alcuni locali del centro storico, è stata individuata col Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz. L’indagine è stata estesa all’area di Piazza Piè di Corte per l’individuazione dei cunicoli sotterranei e di cavità che possono determinare situazioni di pericolosità.

Studio della chiesa di San Benedetto Martire di S. Benedetto del Tronto (AP) per la determinazione della tipologia di fondazione e delle zone di umidita’. Nell’ambito del progetto di consolidamento della Chiesa, l’indagine effettuata a mezzo di Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz ha permesso di determinare la sua tipologia fondale e delle zone di umidità. E' stata successivamente condotta un'indagine per l'individuazione della tomba del Santo.

Studio Tortoreto (TE) ricerca sottoservizi nel sito artigianale in località terrebianche. Per la realizzazione degli opifici era necessario individuare la rete di sottoservizi presente nell’area in modo che questa non andasse ad interferire con le opere di urbanizzazione primaria da realizzare in fase di lottizazione. Allo scopo è stato utilizzato il Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz eseguendo delle maglie quadrate di 3,00 m x 3,00 m per realizzare l’esatta mappatura dei sottoservizi.

Studio di Offida (AP) - Ricerca di cunicoli sotterranei. La diffusa presenza di cavità a profondità anche modeste, che determinano una situazione di rischio per la ristrutturazione di un manufatto sito in via Roma, ha spinto l’impresa ad effettuare una ricerca finalizzata all’esatta individuazione dei cunicoli per non interferire gli stessi con le opere sottofondazione. A tal fine è stata scansita l’area a mezzo di Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz.

Studio di Montefiore dell’Aso (AP) - Ricerca di cunicoli sotterranei. La diffusa presenza di cavità a profondità anche modeste, che determinano una situazione di rischio per l’Ex Ospedale di Montefiore dell’Aso, ha spinto l’ufficio tecnico dell’ASL di San Benedetto del Tronto ad effettuare una ricerca finalizzata all’esatta individuazione dei cunicoli per definire le opere di intervento da eseguire nell’ambito della ristrutturazione dell’edificio. A tal fine è stata scansita l’area a mezzo di Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 270 e da 400 Mhz.

Studio Mosciano S.A. (TE) - individuazione di cavità e disomogeneità all’interno di un opificio industriale sede della TnT. La presenza di avvallamenti nel piazzale di carico e scarico ha reso necessario verificare l’esistenza di cavità nel sottosuolo considerato che esso è costruito su un’area di cava ritombata. L’indagine non distruttiva è stata condotta utilizzando il Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz rispettando una maglia quadrata con lato di cm 180.

Studio di Accumuli - studio delle armature del ponte di fonte del campo. Su incarico dell’amministrazione comunale è stata eseguita un’indagine finalizzata allo studio delle armature in ferro delle travi portanti longitudinali e trasversali del ponte di fonte del campo, attraverso la determinazione della posizione, del diametro e dello stato di degrado delle barre longitudinali e trasversali e lo spessore del copriferro. L’indagine non distruttiva è stata condotta per mezzo della seguente strumentazione: Ferroscan FS 10, Canin (rilevatore di corrosione dei ferri) e GeoRadar SIR System 3000 equipaggiato con antenna da 400 MHz.

Studio di Colonnella - realizzazione collettore fognario a servizio della frazioni Civita e Vallecupa. L’indagine effettuata con il Georadar Sir 3000 attrezzato con antenna da 400 MHz è stata finalizzata all’individuazione del miglior tracciato per la realizzazione della nuova rete fognaria e all’indicazione dei tratti critici per lo scavo dovuti alla presenza di attraversamenti e/o ostacoli vari.

Indagine Georadar presso Colonnella del Tronto (TE) su aree soggette a Vincolo Archeologico per un totale di 24.000 Mq . L'obiettivo dell'indagine era quello di verificare la presenza di strutture interrate per la realizzare un eventuale parco archeologico o, in caso negativo, svincolare le aree e permettere la costruzione di edifici popolari.

Indagine archeologica in Albania c/o la Provincia di Girocastro all'interno del “Progetto di Realizzazione del Parco Archeologico di Hadrianopolis”. Su incarico del Dipartimento di Scienze Archeologiche, Storiche e dell’Antichità dell'Università di Macerata è stata eseguita la presente indagine indiretta del sottosuolo con l’ausilio del georadar, finalizzata in prima analisi all’individuazione e diffusione di eventuali strutture sepolte, nonché alla delimitazione areale dell'antica città, attraverso la localizzazione delle mura di cinta, e della vicina Necropoli. Coordinatore e Responsabile: prof. Roberto Perna.

Indagine finalizzata all’individuazione di cunicoli sotterranei nell'area sottostante Rocca Tiepolo di Port San Giorgio (AP). Nell’ambito degli accertamenti preliminari effettuati per la realizzazione di un parcheggio interrato, è stata eseguita una indagine con la tecnologia georadar (GPR) per l’individuazione di eventuali strutture sotterranee all’interno della Villa e nella sua corte.

Indagine Georadar per l'individuazione di reperti all'interno del progetto di “Realizzazione di strutture espositive ipogee” sulla Piazza Garibaldi della città di Teramo. Su incarico dell'amministrazione comunale di Teramo e con la supervisione della Soprintendenza, è stata eseguita la presente indagine indiretta del sottosuolo mediante georadar, a seguito di ritrovamenti archeologici durante i lavori di scavo della piazza Garibaldi. La finalità di tale indagine riguardava la localizzazione areale dei reperti ancora sepolti intorno l'area sterrata.

Indagini Geotecniche e Geofisiche sul Rilevato Arginale in Sx Idrografica del Fiume Tronto a Monte del Fosso dei Galli. Su incarico della società S.B.I. Spa di Monteprandone (AP) è stata eseguita la presente campagna geognostica finalizzata alla caratterizzazione del corpo arginale in sinistra idrografica del Fiume Tronto nell'ambito del progetto di realizzazione di una aviosuperficie da parte della stessa società. Allo scopo è stata condotta un'indagine geognostica attraverso l’impiego di due metodi: il primo, indiretto, mediante prospezioni geofisiche eseguite col sismometro digitale DBS 270 e il secondo, diretto, attraverso prove penetrometriche dinamiche effettuate col penetrometro DM30 della Deep Drill.

Indagine Georadar e Termografica a supporto di una causa civile in seguito al manifestarsi di lesioni su un antico edificio signorile sito a Grottammare alto (AP). L'indagine, eseguita mediante termocamera B4 e georadar SIR 3000 con antenna da 400 Mhz, aveva lo scopo di evidenziare eventuali fratturazioni nel terreno e/o aree particolarmente umide, nonché di individuare e dimensionare la struttura fondale.

Indagine Georadar per lo studio del sottosuolo a corredo del progetto per “Opere di stabilizzazione e recupero urgente della costa Nord-Est del centro storico di San Vito Romano (RM). Terzo stralcio funzionale – Primo lotto”

Indagine Georadar e Termografica per la costruzione di una mappa delle cavità note e di quelle ancora sconosciute del paese comunale di Tortoreto (TE). La diffusa presenza di cavità a profondità anche modeste e di una vecchia rete fognaria fatiscente, che stanno determinando una situazione di rischio per la stabilità degli edifici, ha spinto l’Amministrazione Comunale a censire il centro storico per realizzare la mappatura in oggetto.

Indagine Georadar per la rilevazione di sottoservizi a corredo dei progetti per la realizzazione di impianti di sollevamento agli incroci fra Via Fratelli Cervi - Via Laureati c/o Porto d'Ascoli e Via Tibullo - Via Voltattorni c/o San Benedetto del Tronto (AP).

Indagine Georadar per l'individuazione cunicoli e/o cavità c/o Civitanova Marche (MC). In seguito al crollo di un fabbricato di civile abitazione l'amministrazione ha incaricato codesta società per una valutazione della pericolosità statica dovuta alla presenza di eventuali cunicoli e/o cavità sottostante agli edifici della via Cavour.

Indagine Georadar per la rilevazione di sottoservizi a corredo dei progetti del CIIP per la realizzazione di impianti di sollevamento agli incroci fra Via Fratelli Cervi - Via Laureati c/o Porto d'Ascoli e Via Tibullo - Via Voltattorni c/o San Benedetto del Tronto (AP).

Stabilimento Indesit in frazione Marischio di Fabriano (AN). Indagine non distruttiva finalizzata all'individuazione e dimensionamento di cisterne interrate ubicate all'interno della proprietà Indesit.

Indagine Georadar per l'Individuazione di Cavità nel Centro Storico di Assergi (AQ). Ricerca di cavità sotterranee eventualmente presenti nel sottosuolo di alcuni aggregati danneggiati dall’evento sismico del 06.04.2009 siti in fraz. Assergi nel Comune di L’Aquila.

Indagine Archeologica nella Chiesa Collegiata di San Ginesio (MC) alla ricerca della Tomba di Carlo Magno.

Indagine Archeologica all'interno del Chiostro di San Francesco presso San Gemini (TR). Ricerca di sottoservizi e strutture sepolte anche di fondazione eseguita all'interno del Chiostro di San Francesco presso San Gemini (TR).

Indagine Strutturale non distruttiivaper lo Studio di un Solaio della Centrale Idroelettrica Scandarello di proprietà dell'ENEL sita nel Comune di Amatrice (RI).

Indagine Geofisica eseguita all'interno della Chiesa Madonna del Rifugio di Collevecchio (RI). Su incarico dell'ing. Marco Tornillo è stata eseguita la presente indagine indiretta del sottosuolo mediante georadar, al fine di analizzare la struttura portante dell'edificio di culto e verificare l'esistenza di eventuali locali interrati.

Indagine Geotecnica a mezzo Penetrometro medio eseguita all'interno delle strette vie del paese montano di Pretacamela (TE) distrutto nel 2009 dal Sisma dell'Aquila

Indagine Non Distruttiva del Duomo di Ascoli Piceno finalizzata allo Studio dei Conci dell’Arco della Navata Centrale e della Fondazione dei Pilastri che lo sostengono mediante strumentazione Geofisica e Termografica.